Autocertificazione

Che cosa è:

è una dichiarazione, sottoscritta dall’interessato, che sostituisce le normali certificazioni o le dichiarazioni sostitutive degli atti di notorietà.

A chi è diretta:

A tutte le pubbliche amministrazioni oppure ai gestori di pubblici servizi.

Può essere sottoscritta davanti al pubblico ufficiale che riceve la dichiarazione oppure inviata per posta, in questo caso occorre allegare la fotocopia non autenticata della carta d’identità.

Chi ne può usufruire:

  • i cittadini italiani
  • i cittadini comunitari
  • i cittadini extracomunitari solo se sono residenti in Italia e limitatamente a situazioni certificabili o attestabili da parte di soggetti pubblici o privati italiani.

Quanto costa:   è gratis

Quando serve:

in sostituzione delle normali certificazioni su stati, fatti e qualità personali:

  • data e luogo di nascita
  • residenza
  • cittadinanza
  • godimento dei diritti politici
  • stato di celibe, coniugato, vedovo
  • stato di famiglia
  • esistenza in vita
  • nascita di figlio
  • decesso del coniuge, dell’ascendente o del discendente
  • posizione agli effetti degli obblighi militari
  • iscrizioni in albi o elenchi tenuti dalla P.A.
  • titoli di studio acquisiti
  • qualifiche professionali
  • esami sostenuti universitari o di Stato
  • titoli di specializzazione
  • titoli di abilitazione
  • titoli di formazione
  • titoli di aggiornamento
  • titoli di qualifica tecnica
  • situazione reddituale o economica anche ai fini della concessione di benefici e vantaggi di qualsiasi tipo previsti da leggi speciali
  • assolvimento di specifici obblighi contributivi con l’indicazione dell’ammontare
  • codice fiscale
  • partita IVA
  • qualsiasi dato dell’anagrafe tributaria
  • stato di disoccupazione
  • qualità di casalinga
  • qualità di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, di curatore e simili
  • iscrizioni presso associazioni o formazioni sociali di qualsiasi tipo
  • assenze di condanne penali
  • qualità di vivenza a carico
  • tutti i dati a diretta conoscenza dell’interessato contenuti nei registri dello stato civile
  • adempimento o meno degli obblighi militari

Come si fa:

redigere la dichiarazione su un semplice foglio oppure compilare con i dati personali  il Mod. di autocertitificazione


AUTOCERTIFICAZIONI