Piano di Censimento

Il Piano di Censimento è stato redatto seguendo una precisa metodologia di indagine, rilievo e stesura ed è stato articolato nelle seguenti fasi:

–          Rilievo fotografico ed individuazione degli immobili oggetto del Piano

–          Realizzazione di uno schedario

Per ogni unità immobiliare censita è stata predisposta una scheda, ciascuna individuata da un numero primo progressivo, e contenente i dati relativi alla proprietà e l’indirizzo. Inoltre si riportano gli estremi catastali e la planimetria; la datazione dell’immobile, una o più fotografie, ed eventuali note nelle quali si riferisce della presenza o meno di elementi decorativi e di interventi edificatori o variazioni planimetriche subite nel tempo. Infine, in ogni scheda, è presente il riferimento alla scheda di indagine sul patrimonio edilizio esistente del Piano Particolareggiato del centro storico, la quale consta del numero del comparto di appartenenza e del rispettivo numero dell’unità edilizia alla quale era associato.

Risulta importante sottolineare che si è scelto di utilizzare sia per le schede che per l’elaborato grafico gli stessi comparti, con gli stessi confini, del Piano Particolareggiato.

–          Relazione tecnico-illustrativa.

–          Elaborato grafico

Nella planimetria del Piano di Censimento, in scala 1:1.000, si riporta l’intero centro storico, e su codesto sono stati inseriti i confini relativi al Piano Particolareggiato e, come sopra citato i confini ed i numeri dei relativi comparti, in totale 12. Per ogni comparto è stato scelto di utilizzare un differente colore per poter meglio individuarli e differenziarli. Per ciascun comparto, utilizzando il medesimo colore del comparto di appartenenza, sono stati evidenziati i limiti di ciascuna unità edilizia  ed il rispettivo numero della relativa scheda del Piano di Censimento. Altresì sono stati inseriti i numeri ed i confini delle unità immobiliari del Piano Particolareggiato.

  1. Planimetria immobili del Centro Storico di cui al comma 7, art. 2 della L.R. n°4 del 23.10.2009
  2. Relazione

Allegati